Appena assunta e già in maternità: Martina Camuffo abbatte gli stereotipi di genere

mercoledì 08/02/2017

Testo pù grandeTesto più piccoloprint

Condividi su:

   
 
 
Appena assunta e già in maternità: Martina Camuffo abbatte gli stereotipi di genere

Martina Camuffo, donna e mamma veneta in cerca di un impiego, da qualche giorno è diventata l’emblema della lotta contro gli stereotipi di genere: a trentasei anni, una bimba di due ed un’altra in arrivo tra pochi giorni, grazie alla sua bravura ha convinto l’imprenditore Samuele Schiavon ad assumerla nella sua azienda, con il pancione e gli impegni di mamma inclusi nel contratto.

Un caso che ha meravigliato e commosso tutta Italia, dall’ ex Presidente Renzi a diversi esponenti del mondo politico ed economico che hanno accolto la notizia con favore, invitando le aziende a seguirne l’esempio.

"Sul piano lavorativo la maternità è quasi una condanna. E non volevo essere io a tenere comportamenti di questo tipo"- ha dichiarato Schiavon, titolare della 'The creative way', la cui moglie ha perso il lavoro quando ha ammesso di essere in dolce attesa.
Anche il socio dell’azienda Stefano Serena ha partecipato alla selezione, approvando senza ombra di dubbio la scelta di inserire Martina nel gruppo di lavoro.


Lettera d’incarico firmata e contratto garantito per la mamma di Venezia, quindi, che diventerà effettivo al termine del periodo di maternità, quando inizierà ad occuparsi del settore commerciale dell’impresa. Un lavoro che potrà svolgere spesso anche da casa, lasciandole il tempo di dedicarsi alle sue due bimbe senza rinunciare alla carriera.

©Photo Ansa

Buone notizie

Una rubrica dedicata alle buone notizie e buone prassi, dedicata alle iniziative che aiutano a conciliare vita e lavoro, che combattono i comportamenti sessisti e discriminatori. Inviate anche voi notizie scrivendo a: webmaster@adbi-online.it

Valore D Pari o dispare Rete Armida