Legge stabilità: prolungata paternità obbligatoria e voucher baby sitting

giovedì 19/11/2015

Testo pù grandeTesto più piccoloprint

Condividi su:

   
 
 
Legge stabilità: prolungata paternità obbligatoria e voucher baby sitting

La Commissione Bilancio del Senato ha approvato i due emendamenti relativi al congedo di paternità obbligatorio e ai voucher per il baby-sitting.

Il primo emendamento proponeva l'istituzione di 15 giorni di congedo obbligatorio per tutti i papà, non cedibili alla madre, al momento della nascita del figlio. Per il momento questa misura è stata accantonata, ma al suo posto è stato raddoppiato il congedo di paternità attuale, che passa da uno a due giorni obbligatori più altri due facoltativi.

La misura attualmente in vigore era stata lanciata tre anni fa, con un provvedimento che sarebbe "scaduto" alla fine di quest'anno. Il suo prolungamento e raddoppiamento per tutto il 2016 consentirà di sperimentare ancora per un anno la misura e monitorare i risultati con l'obiettivo di aumentare sempre di più il tempo concesso ai papà per poter vivere a pieno il loro nuovo ruolo, senza essere stigmatizzati in azienda.

Anche i voucher di baby sitting erano già stati istituiti ed ora saranno riproposti anche per tutto il 2016. I voucher sono destinati alle famiglie in cui le donne desiderino tornare a lavoro invece che fruire di tutto il periodo di maternità.

Si tratta di due passi in avanti ancora modesti, ma importanti per proseguire un reale cambiamento nelle politiche per la genitorialità, per far sì che uomini e donne possano godere allo stesso modo di una genitorialità equamente condivisa.

 

Foto: Ingenere.it

luglio 2007-luglio 2017:
10 anni di storia della nostra associazione

Sono in programma eventi o approfondimenti per festeggiare questo importante traguardo, alcuni riservati alle socie ed altri che avremo il piacere di condividere con tutte.

Per novembre segnaliamo l’incontro con magistrate e avvocate sulla violenza di genere previsto il 24.

Con l’occasione proponiamo per ogni anno di attività un buon motivo per iscriversi, ovvero 10 ottime ragioni per diventare socie ADBI.

Buone notizie

Una rubrica dedicata alle buone notizie e buone prassi, dedicata alle iniziative che aiutano a conciliare vita e lavoro, che combattono i comportamenti sessisti e discriminatori. Inviate anche voi notizie scrivendo a: webmaster@adbi-online.it

Valore D Pari o dispare Rete Armida