Se Ada Lovelace rinasce (e vive ancora) grazie a un fumetto

mercoledì 29/04/2015

Testo pù grandeTesto più piccoloprint

Condividi su:

   
 
 
Se Ada Lovelace rinasce (e vive ancora) grazie a un fumetto

Intervista a Sydeny Padua su Il Corriere della Sera | Sei Gradi

Prendi una donna che è considerata una delle pioniere dell’informatica, vai avanti nel tempo di qualche centinaio di anni. E avrai un fumetto su Ada Lovelace. Titolo,The Thrilling Adventures of Lovelace and Babbage. Autrice dell’interessante opera èSydney Padua, celebre artista, che ha voluto riportare in vita la figlia di Lord Byron e raccontare come Ada e il matematico e filosofo Charles Babbage abbiano creato il primo computer. Padua però ha cambiato leggermente il finale della storia. Nella realtà Ada Lovelace morì molto giovane, a 36 anni, senza vedere le sue scoperte messe in pratica. Ma non solo, il suo nome di scienziata, finì nel dimenticatoio ed è stato solo negli ultimi anni che si è tornato a parlare di lei, come simbolo del gender gap nel mondo della tecnologia. Nel fumetto invece Ada rivive nel futuro e porta a termine il suo lavoro, trasformandosi da giovane dell’alta società britannica armata di pipa e talento in una supereroina post moderna. “In realtà la scelta di farla rivivere è stata legata anche ad un altro fattore. La sua storia mi ha talmente affascinato che non volevo fermarmi”, racconta a Seigradi Sydeny Padua (...).

luglio 2007-luglio 2017:
10 anni di storia della nostra associazione

Sono in programma eventi o approfondimenti per festeggiare questo importante traguardo, alcuni riservati alle socie ed altri che avremo il piacere di condividere con tutte.

Per novembre segnaliamo l’incontro con magistrate e avvocate sulla violenza di genere previsto il 24.

Con l’occasione proponiamo per ogni anno di attività un buon motivo per iscriversi, ovvero 10 ottime ragioni per diventare socie ADBI.

Buone notizie

Una rubrica dedicata alle buone notizie e buone prassi, dedicata alle iniziative che aiutano a conciliare vita e lavoro, che combattono i comportamenti sessisti e discriminatori. Inviate anche voi notizie scrivendo a: webmaster@adbi-online.it

Valore D Pari o dispare Rete Armida